fbpx

Der zehntausend

Albrecht Dürer schwebt zwischen Ovid und Prokopius. Die fantastische und qualvolle Reise des deutschen Renaissancemeisters durch Süditalien In monte Ararath pássio sanctórum Mártyrum decem míllium, crucifixórumAuf dem Berg Ararat wurde das Leiden von zehntausend heiligen Märtyrern gekreuzigt. Cesare Baronio führte im Römischen Martyrologium (589) das Gedenken an die Zehntausend am . Juni ein, das in denContinua a leggere “Der zehntausend”

La Madonna degli Iris a Tindari

Il capolavoro della National Gallery nella sua ambientazione Siciliana Mater dulcissima , nel cui diafano incarnato riluce il candore del marmo pario, giovane donna, nelle cui chiome dorate risuonano rime e canti d’amore. umile sposadi un onnipotente, che dall’alto le annuncia un progetto speciale. Di Lei e di una nascita che ha segnato la storiaContinua a leggere “La Madonna degli Iris a Tindari”

I diecimila

Albrecht Dürer sospeso tra Ovidio e Procopio. Viaggio fantastico e tormentato del maestro rinascimentale tedesco nel Meridione d’Italia. In monte Ararath pássio sanctórum Mártyrum decem míllium, crucifixórum 1“Sul monte Ararat, la passione di diecimila santi Martiri crocifissi”. Cesare Baronio, nel Martirologio Romano (1589), introduce al 22 giugno la commemorazione dei Diecimila, che si è mantenutaContinua a leggere “I diecimila”

The Ten Thousand (English)

Albrecht Dürer suspended between Ovid e Procopius. Fantastic and tormented journey of the German Renaissance master through Southern Italy. In monte Ararath pássio sanctórum Mártyrum decem míllium, crucifixórum. 1“On Mount Ararat, the passion of ten thousand holy martyrs crucified’. Cesare Baronio, in the Roman Martyrology (1589), introduced the commemoration of the Ten Thousand on 22nd June,Continua a leggere “The Ten Thousand (English)”

Deconstructing Leonardo (Deutsch)

Authors: Vincenzo Fuxa, Alessandra Melegatti, Dürer Project team. Es gibt kein einziges Werk von Leonardo da Vinci, von dem man sagen könnte, dass es vollständig und endgültig verstanden ist und das nicht zu einer Vielzahl von Interpretationen und Vermutungen Anlass gegeben ist. Oft wurden sie von späteren Kritikern bestritten oder sie haben Debatten ausgelöst, dieContinua a leggere “Deconstructing Leonardo (Deutsch)”

Lo stretto di Messina sotto il pollice di Dio. TheEtna #3

Analisi iconografica e paesaggistica del Retro Tavola Haller Albrecht Dürer nasconde nel retro dell’opera custodita alla National Gallery di Washington, un’altra immagine di questo reportage di viaggio tra l’esotico e il catastrofico: lo Stretto di Messina, viene rappresentato in un panopticon iconografico che ha quasi del fumetto, che ci ricorda l’illustrazione esotica di gusto ottocentesco,Continua a leggere “Lo stretto di Messina sotto il pollice di Dio. TheEtna #3”

Bio-Grafie Düreriane

Endres (Andreas) von Grumbach Gran maestro dell’Ordine teutonico Endres (Andreas) von Grumbach (… – †1500) Cavaliere Teutonico, Governatore a Ratisbona, Komtur di Heilbronn, Maestro di Germania (Deutschmeister dell’Ordine Teutonico) dal 1489 al 1498. Fu il collaboratore dei suoi predecessori Letersheim e Neipperg Fu fedele tanto all’Ordine Teutonico quanto alla Casa d’Asburgo. Uomo risoluto nell’agire (rapiditàContinua a leggere “Bio-Grafie Düreriane”

Our Kickstarter campaign is online!

Ta-daa! Our kickstarter campaign is Online!Another step ahead to reach our goal to decrypt the greatest artists of the past, such as Leonardo DaVinci, Botticelli, Michelangelo, Raffaello, Donatello and Albrecht Dürer, as you have never seen before. Let’s close the gap between present&future!

LA (1a) VEDUTA DELL’ETNA NELLA STORIA TheEtna #1

Il Vulcanico nella Storia dell’Arte «Questo lavoro – spiegano i due autori – nasce dalla constatazione che lo stato delle conoscenze delle eruzioni storiche dell’Etna a partire dal 734 prima di Cristo, cioè al tempo della prima colonizzazione greca in Sicilia, è stato profondamente influenzato dalla presenza o meno di documenti grafici capaci di fornireContinua a leggere “LA (1a) VEDUTA DELL’ETNA NELLA STORIA TheEtna #1”